La Shoah e il silenzio di Dio ad Auschwitz

Scritto da redazione il 28/1/2012
La Shoah e il silenzio di Dio ad Auschwitz

Abbiamo commemorato come tutti gli anni la Shoah, ricordando l’Olocausto e il genocidio degli Ebrei. Quella del 27 gennaio del 1945 è ritenuta una data di grande rilevanza storica, perché la memoria non deve spegnersi su una giornata così epocale, in cui si aprirono finalmente i cancelli di Auschwitz per liberare tutti i prigionieri sopravvissuti allo sterminio con camere a gas e forni crematori. Prima di allora, e dopo, nessun evento ha mai segnato tanto profondamente la vita dei popoli e delle nazioni del mondo con crudeltà così efferate come quelle che si sono dovute sopportare e registrare nei campi di lavoro forzato, di concentramento e di sterminio, in Polonia, Austria e Germania. Lì si attuò la soluzione finale, che dette poi origine al più vergognoso crimine della storia contro l’umanità. Auschwitz però costringe a pensare e a riflettere sul ruolo di Dio. Il Dio cattolico che vuole il bene per i suoi figli e fratelli. Lo stesso Dio che rimase in silenzio, permettendo che tutto quello che ha rappresentato lo sterminio di massa accadesse senza colpo ferire. Come può il Dio dell’amore e del perdono, Colui che ama fino alla morte di croce, condannare i suoi stessi figli a sofferenze così atroci? Come fa a rimanere impassibile davanti alla più grande ingiustizia? Molti miscredenti hanno considerato quell’evento illuminante per rimarcare il disinteresse di Dio per l’Umanità, o per negarne semplicemente l’esistenza. Se Dio fosse esistito davvero non avrebbe potuto permettere l’Olocausto. Anche Papa Benedetto XVI si è posto l’interrogativo, lecito per ogni uomo, doveroso per un sacerdote che sia anche il rappresentante di Cristo sulla terra. Ratzinger parla del silenzio di Dio, come ne aveva già scritto Han Jonas nel Concetto di Dio dopo Auschwitz. Ma esiste con Jonas una differenza notevole nelle conclusioni. Quest’ultimo propende per un Dio debole, che non ha potuto salvare se stesso sulla croce, e non ha avuto la forza di liberare un’intera razza dallo sterminio. Jonas ripropone l’immagine del Dio impotente, che vuole ma non può. In qualche modo il filosofo ha le sue ragioni. Sarebbe troppo comodo pensare ad un Dio prestigiatore che modifica la realtà a suo piacimento ricomponendo gli errori dell’umanità. Ma quale posto avrebbe in tutto questo l’uomo? Sarebbe davvero un essere libero? Capace di scegliere? Non credo proprio, così come non penso che quegli stessi scettici che pretenderebbero da Dio un continuo intervento risolutore delle loro questioni più o meno gravi vorrebbero davvero per loro stessi una tale privazione di iniziativa e di scelta. Ma comprendo anche che come argomento, questo del silenzio di Dio, può essere molto comodo per sostenere ciò che vogliono. Si può dir tutto, in effetti. Che Dio non esiste o che si disinteressa del mondo come sostenevano Epicuro, Pascal, e molti altri. Di ben altra levatura è la soluzione di Ratzinger, il quale non pretende di decidere delle qualità di Dio, di fronte allo sterminio di Auschwitz,...

» Leggi ancora...




Anticovid operatori sanitari
26/1/2021
Policlinico di Foggia

Dati e percentuali prima dose e richiamo

Si riportano di seguito i dati relativi alla prima fase della campagna di vaccinazione anti Covid-19 riservata agli operatori sanitari del Policlinico Riuniti di Foggia a partire dal 27 dicembre 2020 fino al 23 gennaio 2021. La somministrazione della seconda dose per tutti gli operatori sanitari è iniziata il 18 gennaio scorso, a regime dal 22 gennaio.

Oltre il 90% degli operatori prenotati si è vaccinato
Totale...
Primo reparto di Andrologia in Puglia
24/1/2021
Policlinico Riuniti di Foggia

Ha preso il via il 16 gennaio 2021 al Policlinico Riuniti di Foggia, a seguito dell’intuizione e della volontà del Commissario Straordinario Dott. Vitangelo Dattoli, la prima Unità Operativa Semplice Dipartimentale di Andrologia in Puglia, denominata “Andrologia e Chirurgia Ricostruttiva dei Genitali Esterni”, afferente al Dipartimento Nefro-Urologico diretto dal Prof. Giuseppe Carrieri.

A dirigere la nuova struttura è il Prof Carlo Bettocchi, già...
Pazienti Covid ricoverati
24/1/2021
Report aggiornato
Policlinico Riuniti di Foggia

Si informa che il numero dei pazienti Covid-19 ricoverati presso il Policlinico Riuniti di Foggia aggiornato ad oggi e differenziato per reparto, età e genere è il seguente:


REPARTI COVID TOTALE MEDIA ETÀ
In percentuale


MALATTIE INFETTIVE
77 69 M 58% F 42%
PNEUMOLOGIA
34 72 M 50% F 50%
RIANIMAZIONE
25 68 M 76% F 24%
MALATTIE INFETTIVE AD INDIRIZZO CHIRURGICO
13 65 M 23% F 77%
MALATTIE...
Contenere e controllare il contagio Covid-19
24/1/2021
Procedure rigorose di tipo emergenziale messe in atto immediatamente presso il plesso ospedaliero Lastaria di Lucera

Circa 250 i tamponi effettuati fino a questo momento sistematicamente

È stato 1 paziente asintomatico ricoverato presso il Lastaria, un portatore sano positivizzatosi dopo tre tamponi negativi e sierologica negativa, quindi dopo un doppio sistema di controllo, a determinare la serie di contagi nel reparto di Medicina del plesso ospedaliero di Lucera, afferente al...
NUOVE STRUTTURE E RIORGANIZZAZIONI SANITARIE
21/1/2021
POLICLINICO RIUNITI FOGGIA

Un intero edificio in piazza san Pio e la ex Villa Serena a Foggia saranno nuovi riferimenti strutturali del Policlinico Riuniti assurgendo a simbolo di una sanità foggiana che si evolve all’interno di una rete ospedaliera flessibile e funzionale, integrata e consolidata in una specifica organizzazione assistenziale sempre più complessa ed eterogenea.
La decisione della direzione di puntare su una allocazione diversa e funzionale nasce dalla volontà di proseguire...
V-DAY SECONDA DOSE
19/1/2021
RICHIAMO PER I PRIMI VACCINATI A FINE DICEMBRE 2020

Ieri, 18 gennaio 2021, all’ospedale D’Avanzo – Policlinico Riuniti di Foggia, è stata somministrata la seconda dose del vaccino anticovid -19 della Pfizer-BioNTech ai primi medici che il 27 dicembre scorso hanno aperto la campagna vaccinale in contemporanea in tutta la Regione.

A distanza di più di 21 giorni sono tornate a farsi inoculare il vaccino la prof. Teresa Santantonio, direttrice dell’Unità operativa complessa di Malattie...




Pagine: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 | 139 | 140 | 141 | 142 | 143 | 144 | 145 | 146 | 147 | 148 | 149 | 150 | 151 | 152 | 153 | 154 | 155 | 156 | 157 | 158 | 159 | 160 | 161 | 162 | 163 | 164 | 165 | 166 | 167 | 168 | 169 | 170 | 171 | 172 | 173 | 174 | 175 | 176 | 177 | 178 | 179 | 180 | 181 | 182 | 183 | 184 | 185 | 186 | 187 | 188 | 189 | 190 | 191 | 192 | 193 | 194 | 195 | 196 | 197 | 198 | 199 | 200 | 201 | 202 | 203 | 204 | 205 | 206 | 207 | 208 | 209 | 210 | 211 | 212 | 213 | 214 | 215 | 216