GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile



Alla scoperta di Italo Svevo – Una rilettura della Coscienza di Zeno
21/7/2013
di Antonietta Pistone
Zeno Cosini è il protagonista del romanzo di Italo Svevo La Coscienza di Zeno, scritto nel 1923. Il testo narra, in forma di diario, la vita e le avventure dell’inetto, tipica figura d’uomo del Novecento, a cavallo tra le due guerre mondiali. Zeno, che non riesce ad ottenere nella vita se non il contrario di tutto quanto desidera, è in cura da uno psicanalista, il dottor S, finzione letteraria di Sigmund Freud, inventore del metodo dell’ipnosi e scopritore dell’inconscio....
L'amore ennesimo equivoco
17/7/2013
di Maurizio Bevilacqua

La gente fugge quando si sente dire “ti amo”.
“Non sono pronto”, è l'obiezione più ricorrente. Come se per amare occorresse la frequenza a un corso di specializzazione. Se non fossimo pronti all'amore, sarebbe come dire di essere già morti.
L'amore è un equivoco, non è una sorta di possesso di qualcosa o di qualcuno. Non è nemmeno una gara allo sfinimento reciproco. Si può dimostrare un amore infinito e incondizionato chiudendo tutte le porte prima di andare via...
Gli affreschi di Giotto a Padova nella Cappella degli Scrovegni
10/7/2013
Fra le tante bellezze da vedere, vi è a Padova uno dei capolavori assoluti dell’arte mondiale.
Una tappa che vale la pena programmare, magari in occasione di una visita alla celebre Basilica di Sant’Antonio.
Si tratta della “Cappella degli Scrovegni”, che rappresenta un capolavoro della pittura del Trecento italiano ed europeo, considerato il ciclo più completo di affreschi realizzato dal grande maestro toscano Giotto nella sua maturità.
Colore e luce, poesia e pathos. L’uomo e Dio. Il senso...
Armando
6/7/2013
Seduti sui gradini del sagrato
non ci stancheremo,
soprattutto nelle ore più piccole,
di richiamarne il sorriso e il ricordo.

Continueremo a ingannare l'attesa,
per raccogliere puntuale
il riverbero acceso e silenzioso
della sua fatale e inesauribile sigaretta.

La terra gli sia lieve come cenere.
La nube eterea della nostalgia
Ne preservi forte la memoria.
Perché viva resta la fiamma dell’affetto!
(Antonio Gelormini)

1/7/2013
di Maurizio Bevilacqua
Ovvero lemniscata. É un termine molto sgradevole e poco orecchiabile: sono stato tentato di non utilizzarlo. Le regole del marketing mi imporrebbero termini più facili da ricordare, ma io non voglio seguire certe regole. Preferisco usare il mio istinto e una vocina silenziosa che mi ha detto cosa fare.
Così è stato, anche se “nodo dell'amore” proporrebbe tante riflessioni. Se chiudessi gli occhi, sarei sicuro di ricordarmi tanti episodi della mia vita. Ora ho in mente...
IL POTERE CHE FRENA
29/6/2013
di Vito Procaccini


A Foggia gli incontri annuali con Massimo Cacciari, organizzati dalla prof.ssa Di Adila, presidente del Comitato di Foggia della Società Dante Alighieri, sono quelli a cui nessuno vuole mancare. Accade allora che per occupare un posto all’Auditorium della Biblioteca Provinciale occorre muoversi in anticipo rispetto all’orario programmato. Per chi, come lo scrivente, giunge in tempo c’è solo qualche favoloso posto in.. piedi.

Il tema di questo...




Gazzetta Web