CAMBIARE...

Scritto da Direttore il 15/6/2015


CAMBIARE...

Alcune volte……………….(Cambiamo Foggia)

Sembrerà ripetitivo ma….cosa mi succede oggi? Che cosa è questa forza interna che spinge questa mano a scrivere parole che scivolano veloci su di un foglio di carta? Che cosa è questa forma di inquietudine che continua a rendermi pensierosa? Che cosa è questo pensiero che martella da tanto nella mia testa………
Tutto questo è quello che spinge me e tante altre persone a desiderare e fare qualcosa per cambiare “un piccolo granellino” nella mia città, nella nostra città. Chi si scrolla dalle spalle tutto è da considerarsi una persona superficiale, uno lo definirei indifferente…, forse non si guarda intorno…. Deve anche ragionare un po’ con se stesso, dal più piccolo al più grande (istruito…dotto…o non dotto..) se vive in questa “città” deve quasi imporsi la frase, se vivo tendo una mano alla crescita…,se non sto bene, mi rimbocco le maniche e busso porta dopo porta per aiutarla e risvegliarla e perché no a cambiare qualcosa! To’ guarda    hanno spaccato quel vetro ,scrollo le spalle e passo oltre….,mamma mia quell’automobile ha distrutto quell’altra automobile ed è fuggito come se non fosse successo niente, si va bè non è la mia,tiro avanti, vedi quelli stanno rubando in quell’appartamento….è meglio stare zitto perché altrimenti il prossimo è il mio…e cosi’ via… via…Tanto da portare all’indifferenza totale tutti o quasi tutti. Le nuove generazioni fuggono dalla propria patria, dai propri affetti e cercano….cercano…altrove!
Le regioni o le nazioni che accolgono i nostri bravi ragazzi, i nostri cervelloni dotati si ingrandiscono sempre di più, questo accade purtroppo! NOI DIVENTIAMO POVERI…!
Si, si vede qualche piccolo sensibilissimo alato risveglio, si è vero bisogna cominciare dal piccolo, dai piccoli “giovani in erba” proprio da loro, cominciare a conoscere le loro esigenze, impariamo ad ascoltarli! Ascoltiamoli molto attentamente perché da una piccola parola spontanea uscita dalla loro sincerità si può creare e costruire qualcosa di fattibile per il loro futuro e non solo tecnologicamente o elettronicamente avanzato…….questa bella o maledetta tecnologia……!
Si, la nostra città, delinquenza! Bombe! Degrado! E via….via. Piange e piangerà ancora. Le pie illusioni delle campagne elettorali fatte dai nostri bravi politici….. con i loro bravi programmi (è vero non hanno la bacchetta magica), svaniscono subito!
Ragazzi non perdete la fiducia e con la forza, lottate per i vostri valori e non abbandonate la vostra città, uniti ci riuscirete. Fate squadra, andate avanti con il coraggio di sempre. Alla prossima.
enricaimbriano@libero.it