Premiati i vincitori del concorso letterario 'Emozioni in bianco e nero'

Scritto da redazione il 6/9/2011


Premiati i vincitori del concorso letterario 'Emozioni in bianco e nero'

Premiati a Poggio Imperiale i vincitori del
concorso letterario nazionale 'Emozioni in bianco
e nero. Fiabe, poesie, racconti...storie di carta',
giunto questŽanno alla sua terza edizione.
Il concorso promosso dalla casa editrice 'Edizioni
del Poggio' di Giuseppe Tozzi ha visto
classificarsi nella sezione racconti al primo posto
Donato Pistone con il racconto 'Il corpo', a
seguire Antonio Giordano con 'Chantal' e, infine,
Rossana Pessione con 'Il segreto di Arianna'.
Nella sezione poesie a salire sul podio Alvaro
Staffa con 'Aneliti dŽemigrante', Giorgia Spurio
con 'LŽombra di Haiti' ed Elisabetta Salvemini
con 'Volarono aquiloni nei miei cieli di bambina'.
Nella sezione fiabe e favole si sono aggiudicati i
primi tre posti Francesca Fossetta con 'Fuga di
Natale', Filippo Pirro con 'La vecchietta dellŽAlpe'
e Anna di Lauro con 'Le storie della signora
Nicolardi'. Tra gli elaborati in concorso, circa
3000 provenienti non solo dallŽItalia ma anche
dallŽestero, si sono contraddistinti anche gli
studenti della scuola media 'Ciccone' di Saviano
in provincia di Napoli che si sono aggiudicati il
premio speciale della giuria.
Archiviata con successo anche la terza edizione
del concorso nazionale gli organizzatori sono già
al lavoro per la prossima edizione, che si
preannuncia già ricca di sorprese e non deluderà
le aspettative dei partecipanti. 'Siamo
soddisfatti - spiega il presidente del comitato
dŽonore, dottor Giovanni Giuliani, farmacista nel
piccolo centro dellŽAlto Tavoliere - per la vasta
partecipazione che ha riscosso la terza edizione
del concorso. Siamo certi che la rassegna puó
ancora regalare molto a Poggio Imperiale in
termini non solo culturali ma anche sotto
lŽaspetto turistico, visto che in soli tre anni il
concorso é riuscito a varcare i confini nazionali e
a tenere alto il nome dellŽintera Capitanata.
Siamo già al lavoro per definire il bando
dellŽedizione 2012 con lŽauspicio di intensificare
sempre piú la partecipazione di quanti credono
ancora che la parola sia in grado di esprimere
emozioni e comunicare'.