Masseria Pantano un antico rudere federiciano da recuperare

Scritto da redazione il 29/9/2011


Masseria Pantano un antico rudere federiciano da recuperare

Oggi pomeriggio sono andata a fare due passi in campagna verso Masseria Pantano, l’antico rudere federiciano, attorno al quale probabilmente in epoca medioevale doveva sorgere anche un tipico abitato urbano. Si dice che quella zona sia ricca di reperti archeologici. Ma è del tutto abbandonata a se stessa, mentre ciò che si può osservare immediatamente è lo stato di totale trascuratezza in cui ormai versa la struttura, a cielo aperto, sporca e ricoperta quasi per intero di sterpaglie. Tutto attorno, poi, si estende la terra dell’aperta campagna, insieme a costruzioni recenti che nulla hanno da condividere con il sito di indubbio interesse storico ed architettonico. Pare che si voglia recuperare Masseria Pantano. E mi auguro davvero che gli archeologi della nostra Università di Foggia se ne vogliano prendere amorevolmente cura, perché a nessuno venga mai in mente di abbatterla completamente. Sarebbe un vero delitto se fosse reso edificabile anche quel terreno su cui resistono tuttora all’onda distruttiva e impietosa del tempo i resti del rudere di Federico II. Oggi però intanto Masseria Pantano è ridotta in questo stato. Nel disinteresse generale di chi, incolto ed ignorante, dimentica le proprie radici e la propria storia.
Antonietta Pistone