GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

CALL FOR PAPER Potendo si cambia.

Scritto da redazione il 5/1/2013


CALL FOR PAPER Potendo si cambia.

Donne uomini e potere
Il comune di Reggio Emilia invita uomini e donne a riflettere sul potere per favorire il cambiamento.
Troppo spesso le donne segnano una posizione di distanza dal potere; la millenaria emarginazione dal campo del desiderio e delle passioni ne è forse una giustificazione?
Eppure il potere è nascosto in ogni forma di relazione tra le persone, chiave di lettura di molti aspetti degli scambi sociali.
Chiedere che uomini e donne prendano posizione sul tema richiede elaborazioni teoriche originali, categorie innovative, aperture a universi anche lontani nel tempo e nello spazio partendo dalla considerazione che, pur “essendo celate alla sfera pubblica”, vi sono stati circuiti in cui, in epoche e contesti i più distanti fra loro, le donne hanno esercitato poteri e capacità di influenza determinanti: dalla gestione di mestieri e commerci nei sistemi urbani dei paesi emergenti nell’età contemporanea, alla mobilitazione degli apparati giudiziari e assistenziali in grado di garantire gli equilibri familiari, all’abile tessitura di opinioni e destini nelle corti e nei salotti degli ultimi secoli.
Chiamare uomini e donne a pronunciarsi consente di raccogliere riflessioni e sollecitazioni sul potere nel senso del suo possibile cambiamento, nell’indagare la possibilità legata al liberarsi del desiderio femminile, vera innovazione nella relazione tra uomini e donne a partire dal secolo scorso.
In altre parole la dicotomia aristotelica tra polis e oikos “pubblico e privato”, che per secoli ha consegnato al maschile lo spazio pubblico e la femminile quello privato, può attraverso il suo superamento consentire di portare nella sfera pubblica valori che sono stati esclusi come la cura, la devozione, la solidarietà e l’umanità?
L’Amministrazione comunale di Reggio Emilia, nell’ambito delle celebrazioni relative a “Primavera donna 2013”, in occasione della ricorrenza dell’8 marzo 2013, intende promuovere un “Call for paper” dal titolo Potendo si cambia. Donne, Uomini e Potere.

Generi ammessi:
- saggio breve
- racconto letterario
- breve testo teatrale

Gli elaborati dovranno:
- avere contenuto inedito

- essere redatti secondo il seguente formato standard: formato.doc max 25.000
caratteri spazi INCLUSI, interlinea 1,5, bordi (superiore-inferiore-destro-sinistro) 3
cm, carattere Times New Roman, corpo 12/12 o Arial corpo 10 – è possibile
l’utilizzo di una o più immagini a corredo dello stesso (immagini in alta
definizione es: 300 dpi, file .JPG/file .TIFF)

- essere corredati di un “Abstract” in file .DOC di massimo 1.000 caratteri spazi
INCLUSI

- essere presentati esclusivamente in lingua italiana

La selezione avverrà sulla base dei seguenti criteri:
- Originalità dello svolgimento
- Originalità dell’argomentazione
- Chiarezza espositiva e stilistica
- Attualità dell’elaborato con riferimento alla realtà italiana ed europea
contemporanea

Gli elaborati dovranno pervenire entro e non oltre il 31 gennaio 2013 a: Comune di Reggio Emilia – Ufficio Pari opportunità - Piazza C. Prampolini 1, 42121 Reggio Emilia e dovranno essere accompagnati da profilo dell’autore firmato in originale e dall’autorizzazione alla pubblicazione secondo il modello allegato ( con dichiarazione di disponibilità a presentare pubblicamente il proprio lavoro qualora risultasse fra quelli selezionati per la giornata dell’8 marzo)
Gli elaborati dovranno altresì essere trasmessi per posta elettronica alla mail:
ufficio.pariopportunita@municipio.re.it

Gli elaborati saranno selezionati da una Commissione composta da:

Daniela Brancati: giornalista professionista e dirigente d’azienda nel settore della comunicazione, saggista e scrittrice. Prima donna direttora di un telegiornale in Italia, ha creato il Tg di Videomusic e diretto il Tg3. All'attività giornalistica ha affiancato quella accademica e l'impegno nel sociale, con particolare attenzione al mondo femminile e giovanile, i mass media e la pubblicità, sui quali ho pubblicato diversi libri.
Studiosa di mass media, è membro del comitato scientifico del Microcredito italiano. È presidente del Premio Immagini Amiche promosso dal Parlamento europeo Ufficio per l’Italia e dall’Udi e presidente del Premio Pavoncella alla creatività femminile.
Ha ricevuto moltissimi prestigiosi premi, ed è stata insignita dell’onorificenza di commendatore della Repubblica italiana.
Ha pubblicato fra gli altri: Tutta una vita Marsilio 2005, La pubblicità è femmina ma il pubblicitario è maschio Sperling & Kupfer 2002, Il Guinzaglio elettronico. Il telefono cellulare fra genitori e figli Donzelli 2009. Nel 2011 è uscito Occhi di maschio. Le donne e
la televisione in Italia. Una storia dal 1954 a oggi. È di prossima uscita a breve, ed. Laurana la sua ultima fatica: il coyote liberò le stelle.

Massimiliano Panarari: politologo, saggista, consulente di comunicazione pubblica e
politica e giornalista pubblicista. È stato consulente presso il Dipartimento per i Diritti e le Pari opportunità della Presidenza del Consiglio. È professore a contratto presso la School
of Government dell'Università Luiss "Guido Carli" di Roma e presso la facoltà di Scienze della Comunicazione e dell'Economia dell'Università di Modena e Reggio Emilia. Ha pubblicato, fra gli altri: Elogio delle minoranze: le occasioni mancate dell’ItaliaMarsilio 2012, L’egemonia sottoculturale. L’Italia da Gramsci al gossip Einaudi 2010

Laura Pazzaglia: attrice regista e scrittrice. Laureata all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio d'Amico, ha alternato esperienze di teatro classico a percorsi di ricerca.
Come performer cura reading e progetta serate di letteratura, arte, musica. Nel 2011 ha scritto con Alessandro di Nuzzo “Garibaldi 32, un racconto musicale per voce e quartetto d’archi” sulla storia del Quartetto Italiano per Biennale Democrazia 2011 di Torino e per lo spazio “Antiruggine” di Mario Brunello. Ha dato consulenza artistica e di genere per i progetti commissionati dal Comune di Reggio Emilia per la Festa Civile dell’8 marzo quali “sBallate”(2012), di cui ha coordinato il progetto coreografico, “Incantate” (2011) e “Spettinate”(2010). Per la biblioteca dell’Istituto Regionale Ciechi ha ideato e interpretato serate di musica e letteratura: “Buon compleanno Elsa! Riascoltare Elsa Morante a 100 anni dalla nascita”, “Un tè con Katherine Mansfield” (2011) con M. Ariani al violoncello, “Call Center – suonerie e chiamate dalla letteratura italiana” (2010) e “Ad occhi chiusi, un percorso sensoriale”(2009) , dedicato a Ingeborg Bachmann . Ha animato gli incontri con Michela Murgia (2011) e Elisabetta Rasy (2010) per il ciclo Finalmente Domenica della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia. Come autrice ha scritto Donne che lavorano con il cuore per Aliberti editore.
Tutti i paper ritenuti idonei verranno pubblicati sul sito web dell’Amministrazione comunale di Reggio Emilia all’interno della sezione Pari opportunità.
Una selezione dei testi pervenuti, 3 per ogni sezione, sarà presentata a cura dell’autore/autrice, in occasione delle celebrazioni della festività dell’ 8 marzo 2013.
I risultati del processo di selezione saranno resi noti dopo il 25 febbraio 2013.
Gli autori, le autrici degli elaborati risultati prescelti saranno informati/e tramite mail o telefono dell’avvenuta scelta e saranno invitati/e a presentare il proprio lavoro in occasione dell’8 marzo, secondo modalità libere, delle quali si assumono oneri e responsabilità. La durata della singola presentazione non potrà superare i 10 minuti e si terrà all’interno di un reading letterario, che si svolgerà dalle 18 alle 20 nella Sala del Tricolore del Comune di Reggio Emilia alla presenza di Daniela Brancati, Massimiliano Panarari e Laura Pazzaglia.
Il tema sarà oggetto di tutte le iniziative di Primavera Donna 2013.

     Assessora alla cura della comunità


Gazzetta Web