GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

DONNA GLOBALE EURIDICE

Scritto da antonietta pistone il 10/2/2019


DONNA GLOBALE EURIDICE

DONNA GLOBALE EURIDICE PORTA FUORI
DALL’ADE IL MASCHIO ORFEO ORFANO
    
Al via la quindicesima e la nona edizione dei due progetti di convivenza intensiva di genere proposti dalla Fondazione Nuova Specie onlus: “La Finestra di Babich” e il progetto “EVVIVA”, che in questa edizione approfondiranno una comune tematica per un nuovo approccio al rapporto tra i due sessi: che sia la donna “globale” Euridice a portare fuori dall’Ade del disagio il maschio “orfano” Orfeo. I due progetti si svolgeranno a Troia (FG) dall’8 al 17 febbraio, con la partecipazione di numerosi donne e uomini di diversa età e provenienza.
    
La Fondazione Nuova Specie onlus, con sede a Troia (FG), riconosciuta quale “Persona Giuridica” da parte del Ministero dell’Interno e iscritta al n. 429 della Prefettura di Foggia, propone e organizza due progetti di convivenza intensiva di genere: la “Finestra di Babich” per sole donne, giunto alla sua XV edizione, e il progetto “E.V.V.I.V.A.” (Esperienze di Vicinanza Virile per Incrementare Virtù Adulte) per soli uomini, giunto alla sua IX edizione.
Superando l’approccio del “Femminismo” e della “Diversità di genere”, la Fondazione Nuova specie propone, quale innovativo ulteriore punto di vista, quello dell’“ Insieme Femminile-Maschile”, da diversi anni oggetto di incontri, di approfondimenti e ricerche.
Nell’ambito di tale ricerca e approfondimento, “ La Finestra di Babich” intende sperimentare una convivenza intensiva tra una trentina di donne, di diversa provenienza, età, appartenenza sociale e di stili di vita, che si confrontano, si immergono nelle proprie vite e si scambiano vissuti, teorie e dinamiche di cambiamento. Il progetto “ E.V.V.I.V.A.”, invece, si propone di sperimentare, partendo dalle medesime metodologie e finalità, una convivenza tra uomini, di diversa età e provenienza.
Anche il punto di vista storico riguardo il genere maschile, infatti, risulta superato. Storicamente, l’essere “maschile” è stato confuso con l'essere a tutti i costi coraggiosi, audaci, forti e abili fisicamente. Nel mondo di oggi, questo punto di vista si è rivelato molto parziale nel descrivere e far emergere anche i bisogni profondi e reali del maschio, spesso schiacciati da un’identità rigida, chiusa, statica e spesso manifestati dall’emergere di diverse sintomatologie legate al “disagio diffuso”, che sempre più colpisce maschi di ogni età e provenienza.
Dopo aver affrontato e approfondito diverse questioni, relative al mondo del femminile e del maschile, partendo dal nuovo punto di vista proposto dalla Fondazione Nuova Specie (Quadricettore), da quest’anno il tema delle due convivenze intensive è unico: “ Donna globale Euridice porta fuori dall’Ade il maschio Orfeo orfano”.
Il tema trae origine da una ricerca di oltre cinquant’anni di Mariano Loiacono che tra gli ambiti di ricerca ha inserito quello del rapporto e dell’intreccio tra maschile e femminile, intesi quali meccanismi dell’esistenza umana, appartenenti entrambi sia agli uomini che alle donne.
In particolare, questo tema mette in risalto una proposta di rapporto tra i due sessi. Partendo dal mito greco, secondo il quale è Orfeo che intende tirare fuori dall’Ade Euridice, questo nuovo approccio afferma che, nel mondo disagiato di oggi, è la donna “globale” Euridice che può tirare fuori dall’Ade del disagio il maschio Orfeo.
Da sempre, infatti, la Fondazione Nuova Specie ha messo al centro delle sue ricerche il Femminile di Nuova Specie come risorsa per affrontare il “disagio diffuso” e transitare verso una esistenza più globale e intera. Proprio su questo tema, a breve verrà pubblicato un saggio sulla “ Donna Globale”, interessante per chi vorrà approfondire e conoscere un nuovo punto di vista sul Femminile.
Le due convivenze intensive si svolgeranno in contemporanea, dall’8 al 17 di febbraio p.v. a Troia (FG). Nell’ambito di tali progetti, sono previsti diversi momenti di incontro e di approfondimento: incontri di teoria, gruppi di ascolto, sperimentazioni teatrali, visite del territorio, ecc. In particolare, sabato 9 febbraio alle ore 15,30 il dr. Loiacono terrà un incontro di teoria sul tema: “ L’Infinito crocifisso e la circolinfa: come si generano i sintomi”. Tale incontro è parte di una tre-giorni di approfondimento teorico, che ha inizio giovedì 7 febbraio alle ore 16.00 sul tema “ Quale trattamento per i sintomi? Clinica oncologica o clinica ontologica?”, per concludersi col terzo pomeriggio di teoria che si svolgerà giovedì 21 febbraio alle ore 15.30 sul tema “ Coppie confuse e percorsi sintomatici del figli/e”.
Numerosi gli iscritti di diversa età, provenienti da diverse regioni italiane.

    
Per saperne di più: www.nuovaspecie.com     -    www.metodoallasalute.blogspot.it
Pagina Facebook: Nuova Specie
    
Per info: 349 5187380 – 333 3163775

Barbara Loiacono
Responsabile Rapporti con i Media
Fondazione Nuova Specie Onlus


Gazzetta Web