GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

Da sempre con l’Italia Centrale che soffre

Scritto da edelpoggio il 21/8/2019


Da sempre con l’Italia Centrale che soffre


Galli: “Da sempre con l’Italia Centrale che soffre. In questi tre anni non abbiamo mai abbandonato questa parte importante del Paese. Con l’avvicinarsi degli anniversari dei terremoti che nel 2016 colpirono l’Italia Centrale, aumenteranno e si moltiplicheranno le escursioni proprio in quei luoghi. Sul Vettore ci porteremo i turisti. Sono posti meravigliosi. Raggiungeremo anche luoghi difficili ma bellissimi come il Lago di Pilato. In Puglia invece tratteremo il tema dei cambiamenti climatici. Un viaggio di 3 giorni con il Popolo degli Alberi. C’è poi il tema dei centri storici. In Italia abbiamo Lignana, borgo fantasma che fu raso al suolo nel 1365 nella battaglia tra Pisani e Fiorentini”.    


“Le Guide Ambientali Escursionistiche dell’Aigae ancora una volta saranno, come sempre hanno fatto, al fianco delle popolazioni dell’Italia Centrale colpita nel 2016 dal terremoto. Ed ecco che con l’avvicinarsi degli anniversari si moltiplicano gli eventi nelle Marche ed in Umbria, territori che come tutti quelli dell’Italia dell’Appennino, hanno ricchezza di tradizioni, cultura e storia”. Lo ha annunciato oggi, Davide Galli, Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche dell’AIGAE.

“Le nostre Guide, anche nel corso di questi 3 anni, sono riuscite dove fosse possibile a tenere alta l’attenzione su queste regioni – ha proseguito Galli - perché era ed è importante non lasciare sole queste popolazioni importanti per l’Italia. Il turismo escursionistico continuerà a fare la sua parte e tante saranno le escursioni, le camminate nelle Marche ed in Umbria.
Giovedì 22 Agosto ci immergeremo nella macchia mediterranea del Monte Conero saliremo sulla cima passando tra luoghi che raccontano la storia della Terra e dell’Uomo. Scenderemo poi verso il mare tra panorami stupendi per fare il bagno nella splendida spiaggia dei Sassi Neri ed in chiusura la visita alle cantine. Non bisogna dimenticare che Marche ed Umbria sono regioni che esportano vini.

Il 22 Agosto, nelle stesse ore, la stampa ed i cittadini avranno la grande opportunità di raggiungere un posto che è difficile altrimenti da raggiungere da soli: I Lago di Pilato. Su questo Lago si è detto di tutto, sui suoi livelli, sofferenza e ripresa. Il Lago di Pilato è situato a 1.940 metri di altezza in una terra di confine, questo bacino di origine glaciale, suscita da sempre tanto interesse. Forse in pochi luoghi è possibile toccare con mano i cambiamenti climatici. L'itinerario si snoda sui fianchi del massiccio dei Sibillini, tra panorami unici e alti pendii.

Il 22 Agosto saremo ad Arquata del Tronto dove porteremo i turisti amanti di escursionismo. Faremo star - trekking sul Monte Vettore. Saremo sul tetto delle Marche ma non per trasmettere paura, per trasmettere amore nei confronti di questi luoghi fondamentali per la vita dell’Appennino. Giovedì 22 Agosto ascesa al Vettore, la montagna più alta delle Marche! Durante l'escursione godremo di stupendi panorami su Castelluccio, Appennini e colline fino al mare. Arriveremo in vetta verso il tramonto. Durante la discesa le Nane Brune ci indicheranno le costellazioni del cielo estivo, stelle e la Via Lattea. Tutto questo sarà sui Sibillini”.

A Norcia e Castelluccio il 23 Agosto.
Il 23 Agosto escursione a Norcia. Castelluccio di Norcia e i suoi piani sono sempre spettacolari! Questa facile camminata, adatta a tutti, ci permetterà, Venerdì 23 Agosto, di gustare questo angolo del Parco dei Sibillini tra le sue vette più alte, boschi di faggio e animali al pascolo. Per chi vuole, pranzo a Castelluccio con ciauscolo, pecorino e lenticchie!

Sabato 24 Agosto nelle Marche entreremo in uno dei luoghi più affascinanti, misteriosi e carichi di biodiversità dei Sibillini! Le Gole dell’Infernaccio, tra il Priora e la Sibilla, sono un autentico spettacolo della natura. Così, lungo un percorso tra rocce, acqua e faggete, arriveremo all’Eremo di S. Leonardo al tramonto.


Domenica 25 Agosto

Escursione ancora ai Sibillini.     Saremo tra i suggestivi “camini delle fate” Una facile camminata dalla diga del Lago di Fiastra al bosco di leccio che improvvisamente si apre con lo spettacolo delle Lame Rosse! Sosta in questo luogo meraviglioso, poi ritorno a Fiastra per pranzo al sacco e relax al lago.

Ed ancora Domenica 25 Agosto altra escursione nella bella regione delle Marche ed esattamente nella Valle dei Tufi a Mondolfo. La Valle dei Tufi è uno scrigno di biodiversità! Saremo subito immersi nella natura di questo luogo dove ascoltare il canto degli uccelli, trovare le tracce dei mammiferi e riconoscere le piante. E poi gran finale: merenda dove ognuno dovrà portare qualcosa e condividerlo con gli altri!

Ed ancora l’Umbria visiteremo il 25 Agosto la Valle delle Prigioni sul Monte Motette.
Generata dall'azione erosiva del Rio delle Prigioni, ricoperta da fitti boschi di variegata composizione e racchiusa da imponenti pareti di calcare massiccio, la Valle delle Prigioni è sì spaventosamente bella....

Dunque saranno tante le escursioni nell’Italia Centrale. In Umbria c’è Monte Argentella con le vette meravigliose.

Domenica 25 Agosto saremo anche sul Monte Argentella.
Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini custodisce molti "tesori" naturalistici unici tra i quali il Monte Argentella. L'itinerario prevede l'ascesa verso i 2.201 metri della vetta, attraversando l'antica strada imperiale. Ed allora in queste giornate scendiamo ed andiamo nell’Italia Centrale perché eventi sismici non possano fermare ma creare opportunità di fare comunità”.

Ma AIGAE, le Guide Ambientali Escursionistiche guardano anche ad altri due temi: cambiamenti climatici e borghi.
Conoscere i cambiamenti climatici guardando i nostri alberi. Le Guide Ambientali Escursionistiche propongono un viaggio nella Puglia di oggi con “Il Popolo degli Alberi”.

"I cambiamenti climatici avanzano ed anche le Guide Ambientali Escursionistiche scendono in campo. Conosciamo ad esempio l’importanza dell’esistenza degli alberi? Abbiamo mai dialogato con loro? Abbiamo mai pensato che il rapporto con gli alberi possa rappresentare anche un’ottima terapia antistress? Dal 23 al 25 Agosto in Puglia ed esattamente ad Altamura – ha continuato Galli - si potranno vivere ben 3 giornate solo in contatto con gli alberi. “Il Popolo degli Alberi” sarà un grande evento con le Guide Ambientali Escursionistiche.
Una proposta formativa rivolta ai docenti, alle guide, alla gente. Un viaggio interiore alla ricerca di una mediazione culturale tra Uomo e Natura, oggi sempre più indispensabile visti i cambiamenti climatici la distruzione degli ambienti naturali che purtroppo avanzano. Conosceremo la vita degli alberi, la loro funzione, la loro importanza per la Terra che ci ospita ma conosceremo anche l’aspetto terapeutico del rapporto tra Uomo e Natura”.


Il Paesino fantasma di Lignana. Restaurata la chiesa, la vedremo!

Nell’anno 1365 i Pisani rasero totalmente al suolo un paesino ma risparmiarono una chiesa che oggi è stata restaurata.    

“In Italia c’è un paese fantasma che si chiama Lignana – ha concluso Galli – e si trova in Toscana. Questo paesino fu raso al suolo nel 1365 dai Pisani. Domenica 25 Agosto la grande opportunità di entrarci con le Guide Aigae e di vedere la restaurata chiesa di San Jacopo che è riuscita a sopravvivere agli eventi bellici di allora.
L’escursione partirà dai pressi di Sorana, Castella sulla sinistra orografica del torrente Pescia, nota fin dal 975 d.C. Attraversando i castagneti arriveremo a Lignana.    Questo paesino fu distrutto nel corso della guerra tra Pisa e Firenze ma noi riusciremo a visitarne i vicoli ed anche quella chiesa che oggi restaurata è possibile ammirare.    Poi festeggeremo Sua Eccellenza il Fagiolo di Sorana IGP. Ecco l’Italia è piena di opere, centri storici che magari da decenni sono centri storici fantasma ma che se recuperati possono trasformarsi in turismo”.


Per interviste:
        
Giuseppe Ragosta – Addetto Stampa Nazional Aigae – Tel 392 5967459


Gazzetta Web