GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

Finestre sull’Arte

Scritto da redazione il 21/10/2013


Finestre sull’Arte

di Antonietta Pistone
Accade frequentemente, specie negli ultimi tempi, che le difficoltà della vita ottundano la nostra mente nell’angustia degli spazi ordinari.
Potrebbe essere utile, allora, accettare una tregua, spalancare una finestra e lasciare che una boccata d’aria diversa invada le stanze del nostro pensiero e ci aiuti ad osservare il mondo in una luce nuova, che stimoli la capacità di ragionare e di reagire.
L’esperimento potrebbe ridare slancio alle ali appesantite della speranza.
Queste le parole utilizzate nella locandina di pubblicità dell’evento di presentazione del libro di Vito Procaccini, Finestre sull’Arte, organizzato dal Comune di Foggia e dall’Associazione Amici del Museo, in collaborazione con il Club Unesco. La serata, alla quale sarà presente l’autore, avrà luogo presso la Sala Mazza del Museo Civico di Foggia, il 29 Ottobre prossimo, alle ore 18. Dopo i saluti di rito di Carmine de Leo, Presidente dell’Associazione Amici del Museo Civico di Foggia, e di Floredana Arnò, Presidente del Club Unesco di Foggia, introdurranno Gloria Fazia, Direttrice del Museo Civico di Foggia, e Falina Marasca, Responsabile delle Edizioni del Rosone, che hanno pubblicato il testo. Relatrice Francesca di Gioia, docente di Storia dell’Arte.
Ma chi è Vito Procaccini? Laureato in Economia e Commercio e Dirigente della Pubblica Amministrazione, il Procaccini ha da sempre affiancato alla sua professione, l'attività di giornalista. Collabora, infatti, con diverse testate, anche di respiro nazionale. Prima di Pubblicare il suo ultimo libro Finestre sull’Arte ha già scritto Echi Letterari, Quattro Passi nell’Arte, Percorsi di Storia. I suoi interessi culturali e giornalistici spaziano così dalla letteratura alla storia, all’arte. Per conoscerlo ed ascoltarlo personalmente non rimane che partecipare all’evento di presentazione del suo libro, che è aperto a tutta la cittadinanza foggiana.


Gazzetta Web