GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

Foggia una città abbandonata a se stessa

Scritto da redazione il 12/6/2012


Foggia una città abbandonata a se stessa

Tra discariche a cielo aperto e piazze che non vengono curate e ripulite

Ecco come appariva in una foto di Edmondo Di Loreto un angolo di Piazza Padre Pio oggi a Foggia. Ancora una volta l’oscenità abita in mezzo a noi, e non si tratta di un caso isolato. Ma del solito scenario che disgusta il cittadino sfortunato di questa sciatta Amministrazione comunale, che non gestisce il verde pubblico, abbandonandolo, senza pulirlo, curarlo, e farlo doverosamente fiorire in questa stagione dell’anno. Così anche Piazza Alcide De Gasperi e tutte le maggiori piazze cittadine, con Parco San Felice, che ormai, a vederlo, mette tristezza anche al più disimpegnato foggiano. Foggia, in queste settimane di gran caldo, è ugualmente desolante dal centro alla periferia. Non ci sono parole per raccontare quello che dicono queste immagini, di una città che, con grande amarezza, non è più tale da un pezzo, e sopravvive, annegando di giorno in giorno, nell’immondizia che i suoi stessi abitanti producono. Tra cassonetti che non vengono svuotati e discariche a cielo aperto per ogni dove.


Gazzetta Web