GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

Gli Amici della Domenica alla scoperta di Borgo Croci e dell'operato di Don Antonio Silvestri

Scritto da redazione il 20/2/2011


Gli Amici della Domenica alla scoperta di  Borgo Croci e dell'operato di Don Antonio Silvestri

Un’altra passeggiata per le vie di Borgo Croci ha visto protagonisti gli Amici della Domenica, che il 20 Febbraio, accompagnati dalla sapiente guida di Savino Russo, si sono dati appuntamento in Piazza Epitaffio a Foggia per girare i luoghi della città anticamente abitati dai terrazzani. Borgo Croci fu difatti interamente ricostruito dopo il devastante terremoto del 1731 che aveva letteralmente raso al suolo la zona antica attorno alle mura di cinta del castello federiciano. Dopo aver percorso le caratteristiche stradine fino a Piazza Olmo (nella foto di Tommaso Palermo), il gruppo si è recato in visita presso il Museo delle Confraternite, situato all’interno della Chiesa di Santa Maria di Loreto, detta anche di S. Eligio. Gli Amici hanno così potuto assistere alla bella rappresentazione di un duetto intercorso all’epoca dei fatti tra una giornalista e il suo intervistato Don Antonio Silvestri, rettore della Chiesa. Dal dialogo emerge la grandezza della figura del prete, di umili origini e poverissimo, uomo non colto, ma di immenso valore spirituale. Il Silvestri, infatti, si dedicò completamente alla cura dei poveri e dei bisognosi, degli ammalati e dei carcerati. Istituì un primo Ospedale per le donne, recuperandole alla strada. Si donò totalmente agli altri e morì di colera per contagio del morbo preso da alcune persone cui si stava interamente prodigando con l’intento di lenire le sofferenze causate dalla loro malattia. Chi volesse approfondire le notizie su questo prete avviato alla Beatificazione potrà recarsi lunedì 21 Febbraio presso la Chiesa di S. Eligio, alle ore 18, per assistere ad una riflessione del prof. Angelo Giuseppe Dibisceglia, dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose dal titolo “Il contesto storico, politico, sociale, religioso e culturale in cui visse ed operò il Servo di Dio Don Antonio Silvestri”, cui seguirà la relazione di Savino Russo su “Il cittadino e il sacerdote tra i suoi terrazzani”. Gli Amici della Domenica, sensibili alla riscoperta di un personaggio che ha dato tanto alla Foggia del Settecento, contribuendo in modo significativo anche alla cultura dei terrazzani di borgo Croci, intendono fare propria l’opera di divulgazione e di diffusione dell’operato del prete, patrocinando la riapertura del processo per la causa di Beatificazione del Silvestri, interrotto per la morte improvvisa del postulatore Filippo Bellizzi.
Antonietta Pistone


Gazzetta Web