GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

IVREA, I MESTIERI DELLA MEMORIA:

Scritto da Redazione Piemonte il 19/8/2010


IVREA, I MESTIERI DELLA MEMORIA:

Si svolgerà ad    Ivrea dal 27 al 29 Agosto    la manifestazione “I Mestieri della Memoria”.
Organizzata dall’Associazione “Eporedia 2004”, la festa    vede il suo    svolgimento lungo tutto il percorso del centro cittadino: via Palestro, via Arduino, fino su al Castello di Ivrea, per scendere fino al Borghetto, il famoso rione che si affaccia sulla    Dora Baltea.

Questa manifestazione vuole essere un’occasione per far conoscere gli antichi mestieri, creando per le strade cittadine quel clima che inevitabilmente riporta indietro nel tempo, facendo rivivere a chi se l’era dimenticato il piacere degli antichi lavori e facendoli scoprire a chi    - troppo giovane – non li ha mai conosciuti.

Ciabattini, ombrellai, maniscalchi, impagliatori, arrotini, ma anche spazzacamini, falegnami, orafi…mestieri antichi svolti da sapienti e abili mani con gli strumenti originali dell’epoca.
Senza dimenticarsi di quella famosa e stupenda fabbrica che fu l’”Olivetti”, alla quale è dedicato uno stand per far conoscere ai più giovani come si lavorava una volta in quella fabbrica e quali erano i macchinari utilizzati.
La festa è anche, immancabilmente, una stupenda occasione per far conoscere i sapori del canavese, quelli sani, delle nonne che sapevano impastare, attendere, cucinare e creare ricette ineguagliabili.
Ed ecco quindi che si potranno anche assaggiare le varie specialità che negli anni hanno reso famosa    questa parte “vitale” del Piemonte: le Miasse di Quincinetto, i Nocciolini di Chivasso, le Polentine di Ivrea, passando per i Canestrelli di Borgofranco d’Ivrea o la zuppa di cavolo di Montalto Dora.
E ancora formaggi, salumi e soprattutto vini, per assaporare quello che è il trionfo della cultura enogastronomica locale.
Sapori unici che legano indissolubilmente la memoria a tempi andati e lontani, ma che questa festa sa riportare al presente con grande eleganza e con sapiente ricostruzione dei particolari.
E’ una di quelle feste collettive che riesce a mettere d’accordo tutte le generazioni. A dimostrazione di questo vi è l’afflusso di persone che ogni anno fa registrare numeri da record per questo tipo di manifestazioni.

Scritto da: Marzia Vinciguerra


Programma dell’Associazione “I MESTIERI DELLA MEMORIA”:

Venerdì 27 agosto 2010 ore 20 – Piazza di Città
“Una pasta da record” – 5000 piatti di pasta al sugo distribuiti gratuitamente
Serata allietata dalle fisarmoniche

Sabato 28 agosto 2010 ore 19 – Piazza del Rondolino
Gran “Ristorante del Territorio” – all’aperto a cura delle Pro Loco del Canavese

ore 21.30 – Lungo Dora
“Suoni e Fuoco” e Bande in Piazza

ore 23.00 – Lungo Dora
Spettacolo pirotecnico

Domenica 29 agosto 2010 ore 9.00 – piazze e le vie del centro storico
Rappresentazione degli antichi mestieri ed esposizione di artigianato

ore 10.30 – piazze e le vie del centro storico
Sfilata dei Mestieri della Memoria con scene di vita contadina

ore 12.00 – Piazza del Rondolino
Gran “Ristorante del Territorio” – all’aperto a cura delle Pro Loco del Canavese

Per prenotare una visita al museo interattivo dedicato alla tecnologia http://www.museotecnologicamente.it/.    


Gazzetta Web