GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

In libreria i protagonisti del vino

Scritto da redazione il 25/2/2012


In libreria i protagonisti del vino

La nuova guida Slow Wine 2012
Mercoledì 29 febbraio, ore 19. Spazio live della libreria Ubik di Foggia
L’edizione 2012 di Slow Food Editore dedicata ai vini. Prevista degustazione
Storie di vite, di vigne e di vini della Daunia. È l’inequivocabile sottotitolo dell’evento organizzato dalla Condotta Slow Food di Foggia e dei Monti Dauni e dalla Ubik, in programma mercoledì 29 febbraio, alle ore 19.00, nello spazio live della libreria. Occasione dell’incontro, la presentazione ufficiale della guida Slow Wine 2012, giunta alla sua seconda edizione e forte di un importante riconoscimento di pubblico e critica a seguito dell’edizione 2011.
Scorrono i protagonisti e le storie dei più importanti produttori della Daunia, premiati e censiti nella nuova guida Slow Wine: Antica Enotria, La Marchesa, Alberto Longo, Paolo Petrilli, Ariano, D'Alfonso Del Sordo, D'Araprì, Terre Federiciane e Primis. Immancabile, al termine dell’incontro, la degustazione dei vini offerta dai produttori presenti, impreziosita dagli eccellenti formaggi dell'Azienda Fattoria Fiorentino (Castelfiorentino) e dai rinomati salumi della Macelleria Sabatino di Apricena, entrambi importanti presidi Slow Food. Inoltre, la presentazione di mercoledì 29 è anche l’occasione per definire i dettagli di un’altra iniziativa, in programma sempre in libreria e rivolta a tutti gli appassionati: da marzo infatti, Condotta Slow Food Foggia e Monti Dauni e Libreria Ubik insieme, organizzano il primo Master of Food sul vino, vero e proprio corso di degustazione concentrato in diversi appuntamenti.

Dopo il successo di vendite dell'anno passato, Slow Food Editore ripropone una versione ancora più ricca e dettagliata con una narrazione del vino e del suo mondo innovativa e rivoluzionaria: una visione globale della vitivinicoltura con un’analisi che unisce il territorio, il produttore e il vino. Slow Wine 2012 dedica ampio spazio alle donne ed agli uomini del vino, i veri protagonisti dell’enologia italiana. Per ogni cantina viene raccontata la storia della famiglia e delle persone che la guidano, sono descritti vigne e terreni, e ovviamente le etichette più rinomate, presentandone struttura e prezzo in enoteca. Completa anche dal punto di vista tecnico, non mancano le informazioni sulle pratiche viticole ed enologiche e sulla provenienza delle uve, di proprietà, conferite o da terreni in affitto. A chiudere il quadro, per la prima volta, la presenza di eventuali certificazioni biologiche e biodinamiche. In Slow Wine 2012 sono stati inseriti parametri di giudizio mai esplorati ed utilizzati finora, che comprendono valori come il rispetto per l'ambiente, per il paesaggio e per l'identità territoriale. A conferma della grande novità di questa edizione 2012



Gazzetta Web