GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

L'Accademia di Belle Arti di Foggia diventa vetrina per giovani talenti “Orme d'arte” dal 29 settembre al 3 ottobre presso la Fondazione Banca del Monte di Foggia

Scritto da redazione il 27/9/2011


L'Accademia di Belle Arti di Foggia diventa vetrina per giovani talenti “Orme d'arte” dal 29 settembre al 3 ottobre presso la Fondazione Banca del Monte di Foggia

Foggia – L’Accademia di Belle Arti di Foggia – nella figura del direttore Pietro di Terlizzi, della docente di Teatro di figura Rosanna Giampaolo, e con la collaborazione del docente di Arte del fumetto Mario Milano – è lieta di presentare alcuni giovani artisti che esporranno dal 29 settembre al 3 ottobre 2011 la mostra Orme d’arte, appuntamento inserito tra gli eventi della prima edizione di Buck- 1 Festival della Letteratura per l’infanzia di Foggia (in programma presso la galleria della Fondazione Banca del Monte di Foggia).
I lavori degli artisti / illustratori selezionati in questa breve esposizione sono rappresentativi di un’attenzione nel proporre una nuova didattica, per fornire delle risposte a molteplici desideri conoscitivi, che animano le fantasie artistiche tipiche dell’immaginario dei giovani. L’Accademia si propone infatti come vetrina per i talenti emergenti in un settore che, dopo il recente ingresso ufficiale nelle discipline d’insegnamento accademico, potrebbe conquistare sempre più spazi di espressione e riconoscimenti ufficiali. Ecco gli artisti che esporranno in Orme d'arte: Daniele Diella, Carmela D’Errico, Daniela Ferrantino, Giuseppe Paolillo, Pio Siliberti, Antonella Tolve, Irene Zingarelli, Daria Kirpach, Lucia Leone, Elide Palmisano.
Si evidenza, da parte dell’Accademia di Belle Arti di Foggia, la capacità di recepire le richieste di nuovi insegnamenti e nuove competenze, che si affermano molto velocemente sul mercato del lavoro, non più legate alle tradizionali scuole da sempre presenti nella nostra sede (come: Pittura, Scenografia, Decorazione, Scultura) evitando agli studenti, soprattutto in questi tempi di crisi, di andare a studiare fuori dalla nostra città e lontano dalle loro famiglie.
L’Accademia di Belle Arti di Foggia, per cui, organizza questa esposizione per mostrare le sfaccettature di cui è composta la nuova offerta formativa della locale Istituzione AFAM 2011/12, proponendo un primo contatto tra i giovani talenti specializzatisi nell’illustrazione e grafica per l’editoria infantile, e il mondo del lavoro, con l’accesso alla professione e valorizzazione di nuove figure professionali per la comunicazione visiva, oserei dire quasi un “collaudo”, di quelle che sono state le conoscenze squisitamente tecniche e non, acquisite all’interno dei laboratori dedicati alla Graphic Design, dell’Accademia di Belle Arti di Foggia.
«Questo aspetto legato alla verifica delle qualità dei percorsi formativi – argomenta Pietro Di Terlizzi, direttore dell'Accademia – mi stimola a correre con nuovi progetti, verso una nuova identità dei percorsi d’orientamento post-laurea, con l’ipotesi, per i più meritevoli, di introdurre nella nostra istituzione, uno strumento già ampiamente diffuso nelle Università, come lo spin-off, che valorizzerebbe tutte le nuove produzioni, rinvenenti dai nuovi corsi di Laurea, collegandole al mercato del lavoro, che nello specifico si alimenta sempre più di elementi innovativi. La partecipazione costante dei nostri migliori allievi a manifestazioni artistiche nazionali comincia a dare i suoi frutti, ad esempio con un importante premio conseguito alla Mostra Premio Nazionale delle Arti svoltosi all’Accademia di Brera a Milano lo scorso giugno nella sez. riservata alla cattedre di Decorazione, con la presenza all’interno della 54° Biennale di Venezia quest’anno curata da Vittorio Sgarbi nella sez. Accademie di 3 ex-allievi. Grazie a questo osservatorio privilegiato – aggiunge Di Terlizzi – si continuerà a cercare di valorizzare i frutti della nostra didattica, senza appagamenti e sempre con la giusta sensibilità nei confronti del nuovo e della qualità, perseverando nella ricerca e nella commistione di nuovi linguaggi, come antidoto al generale scetticismo di questi tempi. Siamo sicuri che la presenza qualificate delle opere degli allievi saprà bene integrarsi e arricchire la manifestazione, stabilendo con tutti gli altri soggetti culturali partnership del progetto, che sono ispiratori e animatori delle iniziative dedicate al libro per ragazzi, un dialogo e una integrazione nel rispetto delle competenze e dei ruoli, per arricchire l’offerta culturale del territorio, in un nuovo spirito virtuoso tra istituzioni di collaborazione ed empatia.»

Per ulteriori info:
Accademia di Belle Arti di Foggia
corso Garibaldi 35 – 71121
Tel. 0881726301 - Fax 0881709072
ufficiorelazioni@abafg.it


Gazzetta Web