GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

L’Epatologia in epoca pandemica

Scritto da antonietta pistone il 8/9/2021


L’Epatologia in epoca pandemica

XIII Convegno Nazionale
della Società Italiana Epatologi Ospedalieri - CLEO
Memorial “Fabrizio Soccorsi”

Si terrà giovedì 9 settembre e venerdì 10 settembre a Foggia, presso la Sala convegni della Camera di Commercio Cittadella dell’Economia in Via Michele Protano n. 7 il XIII Convegno Nazionale della Società Italiana degli Epatologi Ospedalieri – CLEO: “L’Epatologia in epoca pandemica nel 2021 – Memorial Fabrizio Soccorsi”, organizzato dal Dott. Rodolfo Sacco, Direttore della Struttura Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva del Policlinico Riuniti di Foggia e Segretario Nazionale CLEO e dal Dott. Antonio Izzi, Presidente Nazionale CLEO.

Discuteranno epatologi di fama nazionale ed internazionale convenuti per portare un loro contributo diretto e innovativo di esperienze cliniche e scientifiche.

Tale evento è storicamente caratterizzato dalla peculiare interazione e dal confronto diretto delle rispettive esperienze cliniche tra i partecipanti, che lo rende molto apprezzato nel panorama della Epatologia nazionale. Questa edizione del 2021 è la prima senza il carismatico fondatore della Associazione, il Prof. Fabrizio Soccorsi, portato via prematuramente dalla pandemia da Sars-Cov2. Rimane comunque indelebile l’imprinting di costante confronto inter-pares tra i soci voluto dal fondatore ed è con questa prerogativa che gli studiosi presenti affronteranno le tematiche epatologiche in epoca pandemica.

Il programma offre, infatti, largo spazio sia alla lettura della pandemia in termini di salute globale e di criticità bioetiche che ai più importanti capitoli della epatologia. Primo piano è naturalmente alle epatiti virali croniche con la delineazione dello stato dell’arte della diagnostica e terapia attuale nonché delle advances sulle opzioni terapeutiche future dell’Epatite B e Delta. L’attenzione sarà, inoltre, focalizzata sulla situazione globale ed italiana verso l’eliminazione dell’HCV (virus dell’epatite C) in base alle aspettative dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, nonché sul confronto tra i modelli nazionali ed internazionali di eliminazione della stessa infezione da HCV nelle popolazioni reservoir del virus come i pazienti che abusano di sostanze stupefacenti (PWUD) e come i detenuti.

Fondamentale sarà l’aggiornamento sul management terapeutico farmacologico della cirrosi epatica avanzata (End Stage Liver Disease) e relativo al carcinoma epatocellulare. Uno spazio particolare sarà, inoltre, riservato alla coinfezione HIV-HCV con i più moderni orientamenti terapeutici con farmaci long–acting.

I lavori congressuali avranno inizio alle ore 13.45 di giovedì 9 settembre 2021 e saranno introdotti dal Dott. Rodolfo Sacco. Porteranno il saluto delle Autorità il Vice Presidente della Regione Puglia Raffaele Piemontese, il Rettore dell’Università di Foggia Prof. Pierpaolo Limone, il Direttore Generale del Policlinico Riuniti di Foggia Dott. Vitangelo Dattoli e il Presidente dell’Ordine dei Medici di Foggia Dott. Pierluigi De Paolis.


Gazzetta Web