GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

L'amore ennesimo equivoco

Scritto da redazione il 17/7/2013


L'amore ennesimo equivoco

di Maurizio Bevilacqua

La gente fugge quando si sente dire “ti amo”.
“Non sono pronto”, è l'obiezione più ricorrente. Come se per amare occorresse la frequenza a un corso di specializzazione. Se non fossimo pronti all'amore, sarebbe come dire di essere già morti.
L'amore è un equivoco, non è una sorta di possesso di qualcosa o di qualcuno. Non è nemmeno una gara allo sfinimento reciproco. Si può dimostrare un amore infinito e incondizionato chiudendo tutte le porte prima di andare via (spesso è inevitabile).
L'amore è conoscenza, rispetto per se stessi e per l'altro. Non sono necessari doni o smancerie ovvero riti elaborati di corteggiamento.
L'amore è riconoscere dal profondo del cuore che c'è l'Uno al di sopra del bene e del male.
L'amore è l'attimo di uno sguardo e un sorriso impercettibile.


Gazzetta Web