GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

LA MOLDAUNIA È PIÙ VICINA CON LA RICHIESTA FORMALE DEL REFERENDUM

Scritto da redazione il 3/4/2011


LA MOLDAUNIA È PIÙ VICINA CON LA RICHIESTA FORMALE DEL REFERENDUM

Il Movimento Popolare Progetto MOLDAUNIA dopo 10 anni di impegno, lottando contro la volontà conservatrice della classe politica nostrana, è riuscito ad arrivare al referendum.

Difatti, in data 30 marzo 2011, l’Ing. Gennaro Amodeo, Presidente del “Movimento Popolare Progetto Moldaunia”, ha inviato alle istituzioni foggiane e molisane, e precisamente al Presidente della Provincia di Foggia e per conoscenza a quello della Regione Molise, al Prefetto della Provincia di Foggia e al Procuratore del Tribunale di Foggia, l’istanza d’istruzione pratica per la richiesta alla Corte di Cassazione di Roma del Referendum Consultivo sul passaggio della provincia di Foggia dalla regione Puglia alla Regione Molise.

Nella richiesta, “Vuoi che la provincia di Foggia passi dalla Regione Puglia alla regione Molise?” si legge chiaramente la volontà di molti conterranei al passaggio poiché il Movimento Popolare Progetto Moldaunia ha ottenuto il consenso di molti comuni della provincia foggiana e delle tre Circoscrizioni comunali di Foggia. Inoltre, la richiesta è rafforzata dalle leggi vigenti che prevedono nello specifico: ”Ai sensi del 3° comma – art. 9 dello Statuto della Provincia di Foggia, il Referendum Consultivo può essere promosso da un numero di Consigli Comunali che rappresentano almeno il 10% della popolazione provinciale”.

Un primo passo formale che il progetto attende da anni, così permettendo di dar voce alla popolazione piuttosto che alla classe politica, o a qualcuna di questa finora latitante alla richiesta e al dibattimento.

«Ora la palla passa ai mezzi d’informazione» ha replicato Amodeo «Che mi auguro facciano da cassa di risonanza, per raggiungere il traguardo dell’AUTONOMIA. In vista della costituzione di Comitati Referendari locali, con lo scopo di divulgazione del progetto e di controllo delle operazioni elettorali» Amodeo aggiunge e termina «Si cercano referenti in ogni singolo comune della Capitanata».

Il “Progetto Moldaunia", come scritto sullo statuto del Movimento, “è un progetto di perequazione territoriale e demografica tra due regioni.    Quest’operazione, più che giustificata sotto il profilo politico e finanziario oltre che storico, in conseguenza dell'approvazione della legge di riforma costituzionale sul federalismo regionale, andrebbe a coronare un antico anelito di autonomia della Daunia, sorto fin dai tempi della Costituente (1946) e tuttora vivo nell'animo della popolazione dauna”.

Inoltre, il progetto è visitabile al sito web www.moldaunia.it e fornito di una sezione con un forum (http://www.moldaunia.it/forum/default.asp) aperto a coloro volessero esprimersi, è presente anche sul social network facebook all’indirizzo http://www.facebook.com/home.php?sk=group_156062274448411&ap=1 Movimento Popolare Progetto MOLDAUNIA.

NICO BARATTA

Foggia, 3 aprile 2011



Gazzetta Web