GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

LE EMOZIONI POETICHE DI GIUCAR

Scritto da redazione il 17/1/2014


LE EMOZIONI POETICHE DI GIUCAR

Fresco di stampa il regalo natalizio di Giucar Marcone: un suo nuovo libro di poesie dal titolo “Io sono… poesie di rabbia, speranza e amore” della collana Emozioni, diretta dallo stesso autore, Edizione del Poggio.
Abbiamo la fortuna di conoscere Giucar da tanti anni, quale affermato giornalista, animatore culturale e direttore responsabile delle prestigiose riviste “Pianeta cultura” e “Impegno forense”, autore della silloge “T.I. A.M.O.”, mosaico di stati d’animo che hanno come denominatore comune l’amore. Autore anche di un atto unico “Qui in cielo tutto OK”, un ritratto surreale dello studioso e compianto amico Stefano Capone.    Lo stimiamo e lo ringraziamo anche e soprattutto quale amico, cofondatore del nostro giornale “Aria di Troia e del Preappennino” e per i suoi preziosi consigli sulla sua impaginazione e conduzione.
In questa seconda raccolta poetica, presentata dalla quasi troiana Antonietta Pistone, giornalista e scrittrice, e da Liliana Di Dato, poetessa e critica letteraria, Giucar ci offre una cinquantina di componimenti poetici, che si leggono volentieri con passione e trasporto di sentimenti.
Egli affronta problemi sociali, dell’emarginazione, dei ghetti, degli immigrati, degli anziani abbandonati e delle guerre che attanagliano il Terzo Mondo.
Ma tratta anche dell’amore e dei sentimenti più intimi per la moglie Francesca, rapita da un male incurabile, per il caro Padre Angelo, per il pittore Nicola Palazzo, per Papa Francesco, amabile rivoluzionario della Chiesa attuale, e per Tommaso Onofri, il bambino rapito ed ucciso barbaramente.
Le sue composizioni poetiche nascono nel tessuto della sua maturità, nella carne e nel sangue dell’esistenza tangibile, nel rimpianto e nella nostalgia di memorie che tornano incombenti.
La poesia di Giucar è chiamata a ricamare nel tessuto sociale la possibilità di un mondo di pace, tanto da “educarci” e condurci fuori dal tran tran quotidiano, verso una ritrovata armonia ed una visione Solare di speranza e di fede.
Auguri Giucar e, alla prossima!

GINO ROTONDO (da Aria di Troia e del Preappennino n. 1 Gennaio 2014)


Gazzetta Web