GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

La Resistenza delle donne

Scritto da antonietta pistone il 10/3/2018


La Resistenza delle donne

di Marina d’Errico
La partecipazione degli studenti del Marconi alla manifestazione “Donne resistenti” dalla lotta per la libertà alla lotta per i diritti di ieri e di oggi in occasione della giornata dell’8 Marzo indetta dalla CGIL presso il “Teatro del Fuoco”

Legare la faticosa lotta per la conquista dei diritti delle donne alle vicende della Resistenza nel Meridione in un percorso il cui il denominatore comune è la democrazia: questo il senso della manifestazione cui lo scorso 8 Marzo hanno partecipato varie scuole di Foggia tra cui alcune classi del Marconi (2C, 5D e 5E accompagnate dalle Professoresse Maria Mingione, Antonietta Pistone e Marina d’Errico) arricchita dalle intense performance teatrali realizzate dalla compagnia del Teatro della Polvere -che ha messo in scena    le vicende, forse poco note, della lotta resistenziale che hanno riguardato Monteleone di Puglia- e dalla visione di materiale fotografico e documentario sul tema.

La giornata, introdotta dal Segretario Provinciale della CGIL, Loredana Olivieri e conclusa dal Segretario Generale della CGIL Puglia, con interventi del Segretario Provinciale Angelo Basta, del    Segretario Generale della CGIL Puglia Pino Gesmundo e del Segretario Generale della CGIL Foggia Maurizio Carmeno che ha poi consegnato delle targhe alle autorità che hanno partecipato alla manifestazione: il Dirigente dell’UST di Foggia, dottoressa Maria Aida Tatiana Episcopo, la Professoressa Antonella Cagnolati in rappresentanza del Rettore dell’Università di Foggia e i Dirigenti degli istituti secondari di secondo grado presenti. Tra gli interventi anche quelli del Presidente della Provincia l’avvocato Francesco Miglio ed il Presidente dell’ANPI Michele Galante.

Tuttavia il ruolo di protagonisti della giornata è toccato agli studenti che hanno partecipato a due dei Panel proposti nel corso della giornata: gli studenti della classe 2C (Spadaccino, Querques, Cristanziani Conte ) che hanno animato con le loro riflessioni il Panel 1 dal titolo IL SENSO STA NELLA STORIA E NELLA RESISTENZA DI IERI E DI OGGI – e gli studenti della classe 5E (Carmela Blonda, Francesca d’Adduzio, Raffaele Brescia e Andrea Trisciuoglio) che sono intervenuti nel secondo Panel “LA RESISTENZA TACIUTA”: come la storia ha raccontato il ruolo femminile nella guerra di liberazione condividendo conoscenze ed esperienze relative alla condizione femminile nel corso dei due conflitti mondiali e nella successiva fase parlamentare e democratica. I ragazzi hanno riscosso ammirazione tra i presenti per la ricchezza e la profondità delle loro riflessioni frutto anche delle conoscenze apprese grazie alle attività svolte con i loro docenti e con le attività di alternanza scuola-lavoro incentrate sullo studio della legislazione relativa alle pari opportunità.

Un’occasione di incontro e scambio di conoscenze ed esperienze tra generazioni; scambi di memorie, frutto della coraggiosa lotta per l’affermazione di quegli ideali di uguaglianza, e di libertà che sono alla base della nostra democrazia e che devono essere sempre salvaguardati e tutelati, e preservati da pericolosi arretramenti.        


Gazzetta Web