GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

Sicilia dell'antimafia e Magna Grecia

Scritto da antonietta pistone il 17/5/2019


Sicilia dell'antimafia e Magna Grecia

Queste le mete per il viaggio di istruzione delle classi quarte del liceo scientifico G. Marconi di Foggia
Dal 13 al 18 aprile 2019 le classi 4A e 4B del liceo scientifico G. Marconi di Foggia, hanno partecipato al viaggio di istruzione in Sicilia, accompagnate dalle loro docenti professoresse Antonietta Pistone e Maria Lucia Bada.
Il viaggio, che è stato progettato e voluto dal Dipartimento di Storia e Filosofia del nostro liceo, è stato effettuato in pullman.
Le mete toccate dal viaggio sono state Messina, Palermo, Monreale, Agrigento - La Valle dei Templi – e Selinunte.
Sulla via del ritorno è stato possibile fare tappa a Cefalù, meta turistica balneare fuori programma, per visitare il Duomo ed il centro storico del paese.
Il nostro viaggio aveva, comunque, due finalità esplicite. Quella di far visitare ai nostri alunni liceali alcune zone della Magna Grecia Sicula (Agrigento: Valle dei Templi e Selinunte) e la Palermo dell’antimafia di Falcone e Borsellino, e del Giudice Dalla Chiesa, ma anche di tanti altri uomini di valore che hanno dato la vita per lo Stato e per la legalità.
Il viaggio è stato molto interessante, e ha preso completamente gli alunni partecipanti per le bellezze naturali e marine dei luoghi visitati, ma anche per le espressioni artistiche risalenti dal periodo Bizantino all’epoca Medioevale, con influssi arabi, e con gli splendidi mosaici della Basilica di Monreale, e la tomba di Don Giuseppe Puglisi e di Federico II nella Cattedrale di Palermo.
L’esperienza è stata positiva anche dal punto di vista relazionale, per le docenti accompagnatrici e le due classi partecipanti, che hanno stretto amicizia tra loro, socializzando e condividendo i momenti più significativi del viaggio stesso.
Un momento di aggregazione davvero gradevole da riproporre per il prossimo anno nelle mete della Sicilia Orientale, come Catania, Taormina e Siracusa, con una puntatina, se possibile, nei luoghi che testimoniano la lotta dei siciliani contro la mafia, come la Cinisi di Impastato.


Gazzetta Web