GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

THE ROAD

Scritto da redazione il 30/6/2010


THE ROAD

THE ROAD
Dall'omonimo romanzo di Cormac Mc Carthy


In un'America post-apocalisse, un uomo e suo figlio vagano cercando di sopravvivere, diretti verso il sud, dove sperano di trovare la salvezza. Un'indefinita catastrofe ha devastato il mondo, reso ottimamente nella sua depressione cromatica dall'azzeccata fotografia di Javier Aguirresarobe che, per la regia di John Hillcoat, ci racconta un futuro assurdo ma prevedibile: non c'è cibo, tutti gli animali sono morti, le piante sono incenerite, non c'è più progetto, niente per cui lottare, se non la propria vita, che si riduce, però, ad un involucro che vaga per la terra, e quando sopravvivere non basta più, il suicidio sembra essere l'unica speranza per mantenere quel pò di dignità e di Umanità rimaste, dopo aver mangiato dai rifiuti e rubato ai morti….nella migliore delle ipotesi.
Man mano che la pellicola scorre, i toni sono sempre più desaturati, ma è proprio quando sembra che non ci sia più speranza, che un po’ di speranza la si scorge ancora e la si legge negli occhi del padre che guardando suo figlio gli rammenta più volte di tenere sempre il fuoco acceso. Il fuoco, unico elemento vivo in una cornice di morte, simbolo della forza interiore e dell'integrità.
Ed è attraverso gli occhi del bambino, straordinariamente interpretato da Kodi Smith- MCPhee, che lo spettatore scopre che esiste sempre ua scelta, anche nei momenti peggiori.
Si percorre la strada insieme ai due protagonisti, brancolando con loro nel buio, spaventati, sopraffatti e stanchi, ma con la certezza che in qualche modo da qualche parte si arriverà…è questo che salva il film.

Scrito da Marida Marasca

        


Gazzetta Web