GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

Teatro fra antropologia e narrazione

Scritto da redazione il 29/3/2011


Teatro fra antropologia e narrazione

L’Associazione culturale ScenAperta di Foggia ha indetto una selezione aperta a tutti, finalizzata alla ricerca di attori e attrici da integrare nel Laboratorio teatrale gratuito condotto dall’attore e regista Tonio Sereno (in foto con Luigi Schiavone e Angelo Capozzi), nell’ambito del progetto “Teatro fra antropologia e narrazione”, che ha preso il via con la messa in scena degli spettacoli “Io, Pantaleone, terrazzano foggiano” e “Storie del sud”, e che proseguirà con la fiaba, il rito, la festa e la religiosità popolare.
Al centro del laboratorio il racconto di storie legate alla tradizione e alle radici che appartengono alla società, con l’obiettivo di rendere epico il passato, sul quale costruire un futuro migliore.

L'oralità è il primo modo di porsi in maniera teatrale perché la narrazione si svolge attraverso i ritmi, la voce, i gesti, la corporeità di chi racconta. Nel teatro come nel rito viene investito l'attore totalmente, sia col corpo che con la voce, l'attore nella sua interezza.

L'Antropologia teatrale studia il comportamento dell'essere umano in una situazione di rappresentazione organizzata. Non si occupa dell'espressione artistica, ma di ciò che la precede e la rende possibile.

Per l’iscrizione al Laboratorio teatrale è possibile rivolgersi alla segreteria del Teatro San Pietro in Via Mons. Fares, 11 a Foggia, nei giorni di lunedì martedì e mercoledì dalle 19,00 alle 21,00.

Le domande devono essere inviate tramite e-mail all’indirizzo scenapertafg@libero.it o consegnate entro mercoledì 06 aprile 2011.
La selezione, che prevede per gli aspiranti attori un breve pezzo a memoria, avverrà presso il Teatro San Pietro.
Fra gli iscritti solo coloro che supereranno la selezione, a insindacabile giudizio del responsabile del Laboratorio, saranno ricontattati, tramite mail, dalla Segreteria di ScenAperta.
Info: 339-5950977
scenapertafg@libero.it


Gazzetta Web