GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

TecnologicaMENTE: I club della lettura 2.0

Scritto da redazione il 7/2/2015


TecnologicaMENTE: I club della lettura 2.0

C.S.T. : UNA FINESTRA SUL MONDO
Il Centro Studi Territoriale di Poggio Imperiale, fedele agli obiettivi prefissati, si vuole proporre anche sul web come una finestra sul mondo.
Con occhio sempre attento e critico sui più svariati temi di attualità, intende promuove un’informazione chiara e semplice, a portata di click, con la redazione di articoli da parte di tutto il team.
La promozione della cultura sarà linfa primaria del nostro albero, curiosità e versatilità saranno nutrimento aggiunto per arrivare ad una comunità digitale sempre più in espansione.
Stay tuned! (Rimanete sintonizzati)







TecnologicaMENTE:
I club della lettura 2.0
di Rossella Gravina
(Centro Studi Territoriale Poggio Imperiale)

Chiunque dica che abbiamo una sola vita per vivere,
non ha ancora imparato a leggere un libro
- Anonimo -

Allegato:


Se leggere è una passione di molti, perché non condividerla con il resto del mondo? È ciò che avrà pensato il fondatore di Facebook nel creare la pagina web A year of books; un vero e proprio circolo letterario virtuale, il più grande esistente, nato dopo aver vagliato i numerosissimi buoni propositi per il 2015, pervenuti dagli utenti del social network. Tra i 30 mila consigli, quest’anno ha vinto l’amore per i libri, vivo più che mai.
Allegato:

Ogni due settimane viene proposto un libro da leggere, poi si cambia, e ognuno potrà liberamente discutere, commentare e recensire quel testo sulla pagina Facebook. I temi variano dalla storia, alla tecnologia, alla differenza tra culture. Ben vengano queste iniziative, se i primi libri proposti sono già andati a ruba.
La promozione della lettura passa anche attraverso le app digitali. Sul portale www.culturaitalia.it    è apparso qualche giorno fa l’articolo “Undicimila biblioteche sulle mappe TomTom”. Il leader mondiale nei prodotti di navigazione satellitare e mappe, ha reso visibile migliaia di strutture con le applicazioni TomTom Places e TomTom Routes, per utenti Android ed Apple. Un ottimo esempio di fruizione del database Anagrafe delle Bibioteche Italiane (Abi), a portata di click.
Allegato:

E continuando a navigare ci si può imbattere ne ilLibraio.it, dall’omonima rivista cartacea, che vuole essere un punto di riferimento sul web per lettori, autori e librai: non solo consigli per gli acquisti, ma anche promozione di iniziative culturali come “Scatta un libro”, per chi vuole raccontare un libro attraverso una foto.
Se tra tutte queste proposte fossimo rimasti delusi dalla lettura di un libro promosso sul web? Ecco che ci viene in aiuto «Satisfiction» ( www.satisfiction.em ). Ideata da Gian Paolo Serino e diretta da Paolo Melissi è la prima rivista di critica letteraria che segue una formula originale: «se la critica di Satisfiction ti convince a comprare il libro, ma dopo averlo letto ritieni che l'entusiasmo di Satisfiction ha deluso le tue aspettative, invia una mail a redazione@satisfiction.me che spieghi perché il libro che Satisfiction ti ha segnalato non era veramente "imperdibile e assolutamente da leggere": Satisfiction ti rimborserà il prezzo di copertina». Ogni giorno, da anni, propone inediti di grandi scrittori classici e contemporanei. Oltre a centinaia di recensioni, sempre aggiornate, e decine di rubriche tenute dalle maggiori firme del panorama critico e narrativo italiano. Soddisfatti o rimborsati.
Poter discutere con una cerchia immensa, seppur virtuale, del nostro autore preferito piuttosto che del bestseller che non ci ha per nulla trasportato, può essere un’attività entusiasmante e una forma di crescita intellettuale per aprire al massimo i nostri orizzonte e sbirciare sempre al di là della siepe.
    


Gazzetta Web