GazzettaWeb.info
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

UN NUOVO PUNTO DI VISTA PER RILEGGERE IN MANIERA “GLOBALE” L’ESISTENZA E IL SAPERE MITOPOIETICO

Scritto da antonietta pistone il 16/4/2018


UN NUOVO PUNTO DI VISTA PER RILEGGERE IN MANIERA “GLOBALE” L’ESISTENZA E IL SAPERE MITOPOIETICO

Dal 16 al 21 aprile p.v. si svolgerà a Troia (FG) la prima settimana del corso di Epistemologia Globale, per presentare il nuovo punto di vista che è alla base della Fondazione Nuova Specie, a partire dalle ricerche sul campo del dr. Mariano Loiacono. Il corso è preceduto, domenica 15 aprile, da un interessante Salotto Letterario Globale in cui verrà riletto in chiave globale il libro biblico di Giuditta.

La Fondazione Nuova Specie onlus, con sede a Troia (FG), riconosciuta quale “Persona Giuridica” da parte del Ministero dell’Interno e iscritta al n. 429 della Prefettura di Foggia, propone e si avvale di un nuovo punto di vista (l’Epistemologia Globale e il Quadrimensionalismo), un codice teoria-prassi globale, col quale rivisitare-integrare-innovare le discipline di conoscenza e le istituzioni ordinarie da esse generate.
Questo nuovo codice di lettura-modifica nasce dalle ricerche sul campo del dottor Mariano Loiacono, presidente della Fondazione Nuova Specie onlus, epistemologo, psichiatra, che dal 1966, a partire dai limiti e dal disagio presenti nella propria esistenza, ha avviato una ricerca teorico-prassica globale, che è alla base di tutte le attività e gli ambiti portati avanti dalla Fondazione Nuova Specie.
L’ Epistemologia Globale è un nuovo punto di vista globale, che intende proporre una spiegazione di come funziona l’esistenza, individuando alla base di tutti i fenomeni vitali (dagli atomi all’uomo all’universo) dei meccanismi “ontologici” comuni, anche avvalendosi di innovative ed originali “unità didattiche-ommaditi”.
Questo nuovo punto di vista intende superare i limiti dei punti di vista precedenti (religioso, filosofico, scientifico), i quali, come dimostra di disagio odierno presente in tutti gli ambiti e le istituzioni, non sono più adeguati a fornire competenze adeguate per la complessità e le sfide in atto nel nostro tempo.
Il corso si svolgerà a Troia (FG) in un periodo intensivo di due settimane dal 16 al 21 aprile e dal 30 aprile al 5 maggio p.v., ed è aperto a tutti. La presenza delle diversità costituisce, infatti, una indiscussa ricchezza del corso, oltre alla metodologia del “dareforma” e del sapere emotivo che viene adottata.
Le due domeniche precedenti, il 15 aprile e il 29 aprile, si terranno due Salotti Letterari Globali condotti dal dr. Loiacono che, avvalendosi del nuovo punto di vista, rileggerà in chiave globale un importante sapere mitopoietico della cultura occidentale: i due libri biblici di Giuditta e di Ester.
I due incontri, il cui tema è: “ Giuditta ed Ester: due donne e due strategie contro il negativo”, fanno parte di una trilogia, il cui primo appuntamento è stato quello riferito all’approfondimento e rilettura del libro biblico di Rut.
A conclusione di questi incontri, verrà stampata e presentata una interessante pubblicazione che raccoglie il contenuto di questa interessante “ trilogia al femminile”.
    


Gazzetta Web