GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

Visita al Castello federiciano di Lucera

Scritto da redazione il 25/9/2011


Visita al Castello federiciano di Lucera

La Puglia è ricca di testimonianze federiciane, che i secoli non hanno cancellato perché impresse nella pietra delle costruzioni fortificate fatte edificare durante il regno del grande imperatore di Svevia. Federico II, re di Germania, scelse infatti l’Italia e la Puglia come sue dimore predilette. Viveva a Foggia, entro le mura dell’attuale centro storico, dove pare esistesse una sua residenza, poi completamente distrutta dal terremoto del 1731 e dai bombardamenti angloamericani del 1943. Oggi rimangono ancora in quell’area la sede del Museo civico e il Conservatorio, con la storica Via Arpi che disegna il percorso dell’antico borgo medioevale foggiano, quasi interamente riedificato nel periodo rinascimentale e nel settecento. Federico II lascia le sue tracce immortali anche nel Molise, a Termoli, cittadina che conserva ancora il ricordo della sua presenza nel borgo federiciano, con il castello fortificato, oggi sede dell’Aeronautica militare. Vicino Foggia, invece, oltre a Castel fiorentino, sua abituale sede di riposo estivo, c’è Lucera, cittadina che dista dal capoluogo solo diciotto chilometri. Lì è possibile ammirare il castello federiciano, imponente costruzione dotata di ponte levatoio, e visitabile all’interno in alcune ore della giornata. Una piacevole passeggiata, durante queste giornate settembrine, in grado di miscelare sapientemente natura e cultura storica del territorio.
Antonietta Pistone


Gazzetta Web