GazzettaWeb.info
COLLABORA
corsi
ParlarePubblico
Sei qui: GazzettaWeb
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

Written in Italy Mediateca di San Lazzaro di Savena (20 - 26 novembre 2011)

Scritto da redazione il 4/11/2011


Written in Italy Mediateca di San Lazzaro di Savena (20 - 26 novembre 2011)

Bologna, 4 novembre 2011
BOLOGNA - Tra la via Emilia e il resto del mondo c'è molta, moltissima letteratura. A cominciare dal coraggioso e impareggiabile talento di Pier Paolo Pasolini riconosciuto in Argentina come in Corea del Sud, arrivando all'estro di Carlo Lucarelli praticamente certificato in tutta Europa. Passando per gli intrecci di Eraldo Baldini che incuriosiscono soprattutto i Nord europei, mentre l'ironia di Stefano Benni incanta Paesi molto differenti tra loro come Israele e gli Stati Uniti. L'indimenticata poesia di Federico Fellini esportata manco a dirlo in tutto il mondo, quindi la serenità di Tonino Guerra che viene addirittura adottata come stile di pensiero in alcune università dell'estremo oriente. Ed ancora il contemporaneo e brillante Paolo Nori, il classico Giorgio Bassani, quindi l'inventore dell'italica epopea narrativa che risponde al nome di Riccardo Bacchelli. Ma soprattutto Ludovico Ariosto, che in Spagna e Portogallo leggono quasi più che in Italia. Per non trascurare le adozioni umane e intellettuali operate nei confronti di Umberto Eco e del sommo poeta Dante Alighieri.
C'è sempre stata molta Emilia Romagna nella mostra Written in Italy, la prima esposizione itinerante internazionale della letteratura italiana tradotta all'estero. Molti autori, poeti, sceneggiatori, registi, intellettuali e anche artisti, a conferma del fatto che l'Emilia Romagna rappresenta anche – se non soprattutto sul piano intellettuale – uno dei motori del Paese. Partendo da questo assunto il Comune di San Lazzaro di Savena – con il patrocinio di Coop Adriatica e quello della Consulta Emiliano Romagnoli nel mondo – nell'ambito delle iniziative per la Celebrazione del 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia presentano al pubblico un piccolo saggio della mostra Written in Italy, la cui biblioteca è complessivamente composta da oltre 2300 traduzioni dalla letteratura italiana in rappresentanza di 600 autori, 47 lingue e 16 alfabeti. Difatti 100 libri di questa preziosa biblioteca – che contiene anche traduzioni datate 1879 e autentiche rarità stampate nelle più svariate città del mondo – saranno esposti dal 20 al 26 novembre 2011 presso la Mediateca di San Lazzaro di Savena (Bologna).
L'apertura della mostra – fresca reduce dalla decima tappa del suo lungo percorso tenuta presso il Katara cultural village di Doha, su invito dell'Associazione culturale Esedra fondata dai riccionesi Atos Batarra e Laura Bertuccioli proprio in Qatar – sarà preceduta dalla presentazione al pubblico del diario di viaggio dell'esposizione dal titolo C'era un Paese che invidiavano tutti (Tramseuropa 2011, pagg 144, euro 14) di cui è autore il giornalista Davide Grittani: ideatore, organizzatore e curatore della mostra Written in Italy. Alla presentazione del libro, che si terrà domenica 20 novembre alle ore 17 sempre presso la Mediateca di San Lazzaro di Savena, oltre all'autore prenderanno parte anche Marco Antonio Bazzocchi (docente di letteratura italiana contemporanea all’Università di Bologna) e Silvia Bartolini (presidente della Consulta Emiliano Romagnoli nel mondo). Il libro, oltre a raccontare la genesi e lo sviluppo di un progetto unico in Italia come quello di una mostra che ne svelasse gli aspetti storico culturali migliori e paradossalmente meno conosciuti, contiene la bellissima prefazione dell'inviato speciale del Corriere della Sera Ettore Mo e uno scritto molto passionale e delicato della scrittrice Dacia Maraini.

● L'autore
Davide Grittani (Foggia 1970) lavora al quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno. Ha pubblicato il romanzo Rondò (Transeuropa 1998, prefazione di Giampaolo Rugarli), l'antologia di scritti e testimonianze dedicate alla Capitanata Verso Sud (Grenzi 2000, prefazione Corrado Augias) e il libro inchiesta Colpa di nessuno - Viale Giotto una tragedia all'italiana (Utopia 2004, con uno scritto di Giorgio Bocca). Dal 2008 cura la mostra itinerante di letteratura italiana tradotta all'estero denominata Written in Italy, esposizione che può contare su una biblioteca composta da oltre 2230 traduzioni dall'italiano in rappresentanza di 500 autori, 46 lingue e 15 alfabeti e che è stata presentata a Foggia, Roma, Cordoba (Argentina), Leuca, Skopje (Macedonia), Vilnius (Lituania), Amasterdam (Olanda), Seoul (Corea del Sud), Torino (Salone internazionale del libro) e a Doha (Qatar) totalizzando fino ad ora 8000 visitatori. Per questo progetto ha ricevuto il Premio giornalistico nazionale Maria Grazia Cutuli 2010, il diario di viaggio della mostra è appunto C'era un Paese che invidiavano tutti. Prossima tappa della mostra a Montevideo (Uruguay) dal 10 al 17 marzo 2012.

● Memo degli appuntamenti
Presentazione del libro C’era un Paese che invidiavano tutti di Davide Grittani
Intervengono Marco Antonio Bazzocchi e Silvia Bartolini
Domenica 20 novembre, ore 17, Mediateca di San Lazzaro di Savena
Apertura straordinaria della “Mediateca” dalle 15 alle 19:30

Written in Italy, mostra della letteratura italiana tradotta all'estero
100 traduzioni in rappresentanza di 150 autori, 30 lingue e 12 alfabeti
Da domenica 20 a sabato 26 novembre 2011

● Info
Curatore di Written in Italy Davide Grittani +393425502762
Mediateca San Lazzaro di Savena via Caselle 22, San Lazzaro di Savena - 40068 Bologna
Tel. 051.6228060 / Mail mediateca@comune.sanlazzaro.bo.it
Ufficio stampa Comune di San Lazzaro di Savena Mara Cinquepalmi
Piazza Bracci 1, San Lazzaro di Savena – 40068 Bologna
Tel. 051.6228187 / Mobile 334. 6338678 / Mail ufficiostampa@comune.sanlazzaro.bo.it


Gazzetta Web